Nell'era di algoritmi e robot l'uomo sia un detective etico - Avvenire

Un'intervista su uno dei temi del momento: lo sviluppo delle nuove tecnologie al servizio dell'uomo.

 M.Santarelli e la frequenza del genio 5 marzo

 

M.Santarelli Avvenire

 

 

L'intelligenza artificiale, gli algoritmi e il compito di fissare le ragioni iniziali che hanno ancora gli uomini. L'adattamento del nostro cervello alla rapida fruibilità dei dispositivi tecnologici e il concetto di frequenza del genio, ovvero la riproposizione nel minor tempo possibile delle migliori intuizioni che anticipino la capacità decisionale.

Il nostro direttore scientifico Marco Santarelli è stato intervistato da Silvia Camisasca per Avvenire.

Pubblicato il 4 marzo 2020

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza sul sito. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookie.